UNDER 18 NERO: AGRATE CANARINS – AZZANESE BASKET STEZZANO 70-54

IMG-20181015-WA0010CAMPIONATO UNDER 18, GIRONE BERGAMO 5, 3° GIORNATA

AGRATE-AZZANESE BASKET STEZZANO 70-54

 (16-12, 18-10, 17-12, 14-19)

AGRATE : Tremolada, Balconi, Bosso, Melh, Filoni , Ortolina, Macri, Pudri,  Chi, Brambilla, Yellfani, Colombo. All. Crippa

AZZANESE BASKET STEZZANO: Maini ,  Belli ,  Marchesi  ,  Scamardella , Fratter, Testa, Bertulessi, Martinelli, Marcolongo, Capelli, Merenda, Moriggia.All. Cattaneo

Dopo due vittorie ottenute con ampio margine, gli Under 18 Neri hanno affrontato domenica 21 ottobre la compagine di Agrate, dotata di interessanti doti tecniche.

L’avvio è tutto a favore dei padroni di casa, i quali sfruttano facilmente le evidenti amnesie difensive dei neroblu.
Sul finire del primo quarto, assottigliamo il distacco grazie ai canestri dalla lunga distanza di Testa e Merenda, ma è evidente la difficoltà a trovare i giusto equilibrio in campo.
Il secondo quarto è costellato di gravi errori difensivi, scarsa aggressività su entrambi i lati del campo e pessime scelte di tutta la squadra, in ogni sua compoente.
Dopo il parziale di 23-10 si va all’intervallo lungo. Negli spogliatoi la squadra traccia la via per rialzarsi: questo sembra funzionare all’inizio del terzo periodo. I nostri under 18  recuperano molti palloni grazie ad una difesa aggressiva e li convertono in preziosi punti con Fratter e Maini. La squadra di casa chiama un  timeout ed al rientro sul rettangolo di gioco situazione ritorna ad essere quella dei primi due quarti: poca aggressività e molta imprecisione da parte degli ospiti, e Agrate scappa via definitivamente.
 
Il quarto quarto, condotto da capitan Maini, vede gli stezzanesi rinvigorirsi. L’energia mancata nei primi 30′ viene liberata di colpo. Questo porta a buone conclusioni in attacco alternate  a positive difese (da notare i tre sfondamenti fischiati ai ragazzi!). Il divario si assottiglia sino a 11 punti, tuttavia, la sola  energia non è sufficiente, servono lucidità e ordine. La rimonta non è compiuta e la partita si conclude sul 70 a 54 a favore dei padroni di casa meritevoli di aver giocato con un tasso tenico elevato e con grande ordine.
 
Sicuramente un dato da cui partire è quello difensivo dell’ultimo periodo. L’aggressività e la voglia di aiutarsi ha posto le basi per un riscatto che ovviamente dovrà compiersi nei prossimi incontri ufficiali.
BLU BLU NERO BLU!