PRIMA DIVISONE๐๐‘๐ˆ๐Œ๐€ ๐ƒ๐ˆ๐•๐ˆ๐’๐ˆ๐Ž๐๐„: ๐‘๐„๐๐Ž๐‘๐“ ๐”๐‹๐“๐ˆ๐Œ๐„ ๐๐€๐‘๐“๐ˆ๐“๐„

Ci eravamo lasciati con lโ€™ultimo articolo dopo lโ€™importante vittoria casalinga con Rudiano. Gli Azzanesiani, a 3 giornate dalla fine della fase Gold, si trovano ancora in piena corsa per un posto playoff e la partita successiva, a Lograto, rappresenta un crocevia fondamentale della stagione. Una vittoria, con una concorrente diretta per i primi 4 posti come la squadra bresciana, ci garantirebbe la quasi certezza di un posto in post-season, una sconfitta metterebbe seriamente a rischio la qualificazione.
I neroblu si presentano al big match con soli 10 giocatori, causa infortuni e la concomitante partita della promozione, ma con tutto ciรฒ che serve per portare a casa i 2 punti. La partita purtroppo racconta di uno Stezzano poco attento e disordinato, troppo permessivo in difesa e poco lucido in attacco. Lograto ne approfitta e punisce puntualmente tutte le nostre disattenzioni. Moriggia e compagni provano un paio di volte a rientrare in partita, piรน di nervi che di tecnica, salvo ricadere sul piรน bello in palle perse banali o erroracci difensivi che ci costano la partita.
Torniamo a casa con la consapevolezza che la strada per la qualificazione sarร  molto in salita, che non tutto รจ perduto, ma che sarร  assolutamente necessario ritrovare il giusto atteggiamento e le giuste motivazioni.
La settimana successiva non inizia in realtร  nel migliore dei modi: gli esami confermano la rottura del pollice di Carafone; stagione terminata anzitempo e gita dal chirurgo per Luca.
Negli allenamenti che portano alla partita con Torre invece si respira unโ€™aria diversa: piรน attenzione, piรน intensitร , voglia di non mollare fino alla fine.
Lโ€™ennesimo โ€˜derbyโ€™ bergamasco con La Torre (penultima di campionato) vede i neroblu sfoderare una delle migliori partite della stagione, giocando con abnegazione e attenzione in difesa e ritrovando una grande coralitร  in fase offensiva. Controlliamo la partita dallโ€™inizio alla fine, otteniamo due punti importanti, ma soprattutto dimostriamo a noi stessi di aver saputo reagire nel momento piรน delicato della stagione.
Unโ€™altra buona notizia arriva anche dai risultati delle altre partite: una vittoria nellโ€™ultima di campionato a Trigolo ci garantirebbe la sicurezza dei playoff.
In terra cremonese, Stezzano, che nel frattempo ha recuperato Fratter e Pisati, gioca i primi due quarti di assoluto valore in attacco, realizzando 49 punti, ma una difesa un poโ€™ troppo ballerina concede 37 punti ai nostri avversari. Nella seconda metร  segniamo meno, ma la difesa cresce per qualitร  e concentrazione, concediamo 18 punti in 20 minuti. Vinciamo 73 a 55 e ci qualifichiamo per i playoff.
Nei quarti di finale incrociamo Rodano in una gara secca: i milanesi sono squadra esperta, capace di vincere il girone di qualificazione e posizionarsi al terzo posto nel gold.
Colombelli e compagni si presentano perรฒ alla sfida nel migliore dei modi; giochiamo una partita quasi perfetta a livello difensivo, concedendo solo 48 punti agli avversari; prendiamo subito 10 punti di vantaggio nel primo quarto, Rodano รจ brava a trovare il modo di rientrare piรน volte in partita ma i neroblu rispondono colpo su colpo; nellโ€™ultimo quarto piazziamo il parziale decisivo che ci fa tornare con la doppia cifra di vantaggio, permettendo cosรฌ di gestire gli ultimi minuti. Al 40โ€™ รจ 48-60 per Stezzano, che passa il turno e si qualifica per la semifinale prevista per domenica 19 giungo, dove incontreremo la numero 1 del tabellone, la favorita Santโ€™Ambrogio Mariano Comense.
Non vediamo lโ€™oraโ€ฆ