PROMO: VESPA BASKET- AZZANESE BASKET STEZZANO 58-74

DSC_0851CAMPIONATO PROMOZIONE, GIRONE BERGAMO 2, 5° GIORNATA RITORNO

VESPA BASKET- AZZANESE BASKET STEZZANO 58-74

(18-14, 16-21, 10-24, 14-15)

VESPA BASKET : Bonetti, Catterina G 6, Marcandelli, Superti 18 , Marelli 16, Salvoni , Taddeolini 8, Orrati, Paganotti 2,  Catterina E. 8

AZZANESE BASKET STEZZANO:  Albani 4, Marchesi 2, Padova 6, Savi , Foresti ,Salvi M. 14, Xausa 8, Maini 4, Beretta 17, Salvi L. 8, Rota 3, Gariboldi 8. All. Lorenzi Ass. Cattaneo/Bertazzoni

Arbitri: Grella/Castagna

Prima di due trasferte consecutive per la Promozione , ospite della sesta forza del campionato, il Vespa Basket, capace tra le mura amiche di perdere una sola volta in questa stagione.

L’inizio vede i nero-blu che non riescono a trovare il feeling con il canestro, e il Vespa è bravo con le giocate di talento di Marelli ben supportarto da Taddeolini (15 punti per loro due nel primo quarto) a costruire un mini-break, con gli ospiti costretti ad inseguire per tutto il primo quarto.

Nel secondo periodo Salvi Mattia è bravo a dare con 9 punti consecutivi la spinta ai suoi per prendere la testa del match, Xausa e compagni prendono maggiore confidenza contro la difesa avversaria e danno l’idea di poter allungare nel punteggio ma Superti  e Catterina E. rispondono  e tengono il match in equilibrio.

Al rientro dell’intervallo i nero-blu cambiano decisamente marcia, soprattutto a livello difensivo, dove vari recuperi vengono concretizzati dalla lunetta e non solo da uno scatenato Beretta (13 punti consecutivi), che apre la forbice tra le due squadre, un mai domo Superti e l’estro di Marelli prova a riportare sotto i padroni di casa, ma Salvi L. e compagni si mantengono su buoni ritmi a campo aperto e allungano anche a fine periodo.

Gli ultimi dieci minuti sono un “tira e molla”, con ancora Superti a trovare varie soluzioni anche nel pitturato per accorciare le distanze, ma i ragazzi di Simo Lorenzi non si scompongono e controllano nel finale.

Un inizio difficile a livello di attenzione difensiva e di percentuali non solo da lunga distanza, e poi pian piano i nero-blu sono stati bravi ad alzare i giri del proprio motore e a mantenere il ritmo del gioco in un match che non poteva essere sottovaluto,e  cosi non  è stato.
Una vittoria che consolida il primato in classifica, ma che non deve illudere capitan Gariboldi e compagni, che ora avranno di fronte un’altra trasferta da prendere con le pinze: venerdi 21 si andrà a Brignano contro un’altra squadra “calda” capace tra le mura amiche di trasformarsi. Ci sarà , ancora una volta, da lottare…e tifare!

BLU BLU NERO BLU!DSC_0856