UNDER 13 BLU: AZZANESE BASKET STEZZANO- AURORA TREZZO 46-40

WhatsApp Image 2019-10-19 at 16.51.05CAMPIONATO UNDER 13, GIRONE BERGAMO 2, 2° GIORNATA

AZZANESE BASKET STEZZANO- AURORA 1966 TREZZO 46-40

(4-8. 20-8, 14-13, 8-11)

AZZANESE BASKET STEZZANO:  Gattoni 1, Nardullo, Lombardoni 9, Zoli, Bettoni 12, Buccella, Andreoletti 10, Tourè, Capelli, Collura 2 , Quero, Valtulina 12. All. Padova Ass. Bertulessi

AURORA 1966 TREZZO:  Ravasio 12, Mapelli 7, Alborghetti , Lancia 4, Colombo 2, Mandelli 1, Nizzolo 6, Muscuso, Gerenzani 2, Comotti, Giroletti, Decano 6. All. Mapelli Ass. Tonini

Arbitri: Ghisleni-More-Merli

Ad aprire questo week-end nero blu sono stati gli Under 13 Blu che ospitano al PalaNozza l’Aurora Trezzo, gruppo più volte incontrato nella scorsa stagione.

A partir meglio sono senz’altro gli ospiti, bravi a contenere le iniziative di Gattoni e compagni nei primi minuti, troppo confusionari e imprecisi  a livello di conclusioni e ancora di più passaggi, e Trezzo con merito ne approfitta per chiudere il quarto in vantaggio.
Nel secondo periodo i ragazzi di casa partono subito con un piglio diverso, rimanendo in scia degli avversari trascinati da Nizzolo fino agli ultimissimi minuti, quando Bettoni e compagni aumentano i giri del motore e concretizzano finalmente con percentuali migliori le numerose occasioni create, prendendo un break importante , anche nell’economia del match.

Dopo l’intervallo i nero-blu fanno harakiri entrando in campo con troppa superficialità,e  le numerose palle perse risultano un boomerang ,  permettendo cosi  agli ospiti di rientrare nel match fino al pareggio grazie a Ravasio ben supportato dai compagni e ad una costante presenza a rimbalzo offensivo.
Gli StezzAzzanese Boys sono bravi poi a reagire alla difficoltà iniziale ritrovando più lucidità nelle scelte a campo aperto ritrovando un altro break per riportare le due squadre a distanza sul finire di tempo (38-29).

In un match che non smette di vivere un’altalena incredibile di emozioni, la squadra di casa prova ad allungare ulteriormente ma deve fare i conti con la troppa precipitosità nelle scelte e poca imprecisione in alcune soluzioni in contropiede: Trezzo prova a rispondere e lo fa con risultati e percentuali migliori con Ravasio Mapelli e Decano  a rifarsi sotto. I nero-blu soffrono e non poco il rientro ospite , ma nel finale trovano due canestri importanti che chiudono il match.
E dopo il saluto finale delle due squadre via al “quinto tempo” con un rinfresco organizzato dalla squadra di casa e messo a disposizione per entrambe le squadre e società: avversari in campo, amici (golosi!) fuori.
Una prestazione non certo indimenticabile per i nero-blu, a prescindere dall’esito finale : alla volontà di ciascun ragazzo di dare qualcosa per la squadra e  la voglia in alcuni frangenti di passarsi il pallone e provare  qualche passo in avanti,  si è contrapposta la troppa emozione, poca lucidità, e tanta confusione in vari momenti del match.  Abbiamo fatto di meglio….possiamo fare di meglio, anche contro la corazzata Martinengo nel match di domenica prossima.

Tutte queste sensazioni non possono  che tramutarsi con un : lo spirito è giusto… ma miglioriamoci e costruiamoci di più in allenamento!

BLU BLU NERO BLU!media day gruppo-29