UNDER 13: TRE PARTITE PER CHIUDERE LA TERZA FASE!

IMG-20190526-WA0009UNDER 13 , TERZA FASE

AZZANESE BASKET STEZZANO-BASKET VERDELLO 56-46

(13-9, 23-13, 11-13, 9-11)

AZZANESE BASKET STEZZANO: Goisis , Priore , Brevi 6, Cossavella 4, Moreira 11, Facoetti 7, Pedretti 2, Locatelli 4,  Gotti 2, Nozza 18, Bertazzoni 2. All. Padova

BASKET VERDELLO: Dellera 2, Naoni 4, Rossoni 2, Picenni 2, Piscitelli 5, Franzoso , Meda 13,  Gualandris 3, Spinelli 5,  Oberto ,  Capelli 4, Marchini 6.  All. Sala

Arbitro: Fadigati

 

AZZANESE BASKET STEZZANO- ARZAGA MILANO  48-58

(4-28, 7-4, 20-9, 17-17)

AZZANESE BASKET STEZZANO:  Korcari, Sambare, Locatelli 6, Nozza 4,  Pedretti 3, Bertazzoni 2,  Facoetti 2, Moreira 17,  Cossavella 4, Goisis, Brevi 9.  All. Padova

ARZAGA MILANO: Brambilla 6, Golob 21, Camarotto 8, Naso ,  Casula 6, Polla, Campovilla, Gavioli ,  Figarolo , Agnes , Liverani 9. All. Maggi

Arbitro: Lionetti

Si chiude la terza fase per gli Under 13 che affrontano nel week-end due match in meno di 24 ore, dopo la sconfitta di mercoledi contro la capolista del girone Brignano.
Si comincia sabato pomeriggio contro l’interessante gruppo di Verdello, squadra interessante fisicamente e molto migliorata da inizio stagione.

I nero-blu partono comunque con il piede giusto, facendo però fatica a concretizzare anche alcune buone soluzioni create nel gioco senza palla contro una squadra che prova a giocare a “pallacanestro” cercando l’anticipo difensivo e correndo in velocità .

La formazione ospite rimane a stretto contatto con le iniziative positive di Marchini e Piscitelli .

Nel secondo periodo Nozza  e compagni costruiscono con merito il break decisivo dell’incontro,  trovando buona qualità e collaborazione a livello offensivo , e limitando le giocate al ferro degli ospiti, trovando cosi sul finire di tempo il massimo vantaggio dell’incontro  (36-22).

Dopo l’intervallo Verdello prova a  reagire e lo fa con Spinelli che tenta di ricucire il gap ma Moreira e compagni sono bravi a rispondere colpo su colpo mantenendo il vantaggio attorno alla doppia cifra di vantaggio.
Nell’ultimo periodo gli ospiti tentano il tutto per tutto, alzando ulteriormente il ritmo ma i nero-blu non si fanno attendere,e  pur peccando di lucidità in fase conclusiva, si prendono la vittoria finale .

Una buona prova di Facoetti e compagni , nonostante alcuni momenti di difficoltà all’interno del match, superati però mai forse come in questo match con la volontà di costruire qualcosa insieme.

La mattina dopo arriva  al PalaNozza Arzaga, formazione cittadina milanese molto interessante fisicamente con 3-4 elementi.
Match completamente agli antipodi rispetto al giorno precedente contro una squadra a cui “tatticamente” i nero-blu in questa fascia d’età non sono abituati, tra blocchi in varie salse e difesa molto contenitiva… A questo si unisce negativamente  l’approccio completamente sbagliato al match della squadra, che fatica a trovare soluzioni collettive, innervosendosi e perdendo fiducia nell’errore, ma soprattutto dimenticandosi della parte difensiva contro una formazione capace in questo primo quarto di fare ben 28 punti.

Dopo la “frittata” dei primi dieci minuti, i nero-blu alzano pian piano la presenza nel match, alzando il ritmo nel secondo quarto, senza però trovare grande riscontro nel punteggio vuoi anche per i troppi errori in fase conclusiva  e qualche palla persa nella pienissima area ospite, ma prendendo discreta inerzia a livello difensivo.

Dopo la pausa lunga i nero-blu sono bravi ad alzare ulteriormente i giri del motore e cercare la “mission impossible ” del recupero, mettendo in campo tanta energia su tutti i lati del campo, a volte in maniera anche disordinata, ma comunque assolutamente generosa. Milano soffre il ritmo dei padroni di casa e Locatelli e compagni trovando nei dieci minuti dopo l’intervallo risposte finalmente  positive a livello offensivo,  con un parziale che permette loro di arrivare a dieci punti dagli avversari ad inizio ultimo quarto con il canestro di Pedretti sulla sirena.

L’ultimo periodo è ancora più acceso con i canestri di Cossavella e Brevi ad accendere ulteriormente la luce dei nero-blu, ma Arzaga questa volta si fa trovare pronta con Colob  e Casula che sembrano riaprire la forbice tra le due formazioni. Moreira e compagni non ci stanno e nonostante qualche errore in fase conclusiva che impedisce di accorciare le distanze riescono comunque  a chiudere in crescendo.

Si chiude cosi la terza fase per gli Under 13 che ha permesso al gruppo di confrontarsi ulteriormente con  buone squadre per un girone di livello senz’altro stimolante, come nelle previsioni.

Una terza fase che ha vissuto di alti e bassi, proprio come questo week-end, che ha messo in luce alcuni difetti della squadra  e ciascun giocatore, ma anche la bontà di ragazzi che hanno comunque piacere di stare insieme e di “provarci” nelle difficoltà   ( come dimostra il secondo tempo di domenica…e ancora di più il pranzo e le ore al campetto di Azzano dopo le due partite!).
Ora la stagione non finisce perchè dopo qualche allenamento ci sarà la chiusura  finale con il torneo Paolo Belli a Stezzano e il Basket Ti Amo Party.
Ne abbiamo ancora ….ma sappiamo che siete contenti di questo!DSC02154