UNDER 13: AZZANESE BASKET STEZZANO- LECCO 39-87

20190413_193517CAMPIONATO UNDER 13,  GIRONE SILVER

AZZANESE BASKET STEZZANO- LECCO 39-87

(10-26, 10-19, 13-25, 6-17)

AZZANESE BASKET STEZZANO: Bertazzoni, Brevi 4, Cossavella 8, Facoetti 5,  Goisis, Gotti 6, Korcari,  Locatelli 4, Moreira 6, Nozza 4, Pedretti 2,  Priore . All. Padova

BASKET LECCO: Corti 36, Nicoletti 30, Ferrari 12, Perillo 7, Crimella 2, Fiamberti, Brambilla, Panzeri, Puglisi, Saverio, Tervel. All. Dell’Acqua

Arbitro: Martoni

Ultima giornata del girone Silver per i nero-blu contro Lecco, formazione imbattuta nel girone Silver alla ricerca

Come all’andata il leiv-motiv del match rimarrà più o meno simile, con i padroni di casa che fin da subito si affidano esclusivamente alle loro tre bocche di fuoco Corti, Nicoletti e Ferrari, con il primo alla “ricerca” della vittoria della classifica marcatori.

I padroni di casa partono bene, ma con il passare dei minuti gli ospiti alzano i giri del motore soprattutto a livello offensivo, risultando immarcabili nell’1 contro 1 e  a rimbalzo  dove hanno vita fin troppo facile , complice una difesa locale troppo permissiva . Non bastano alcune “reazioni” alle difficoltà però per scuotere il gruppo e ritrovare costanza nel rendimento , e Lecco punisce ancora.

I nero-blu nella metàcampo offensiva cercano anche collaborazioni per trovare tiri in equilibrio, attraverso anche alcune penetrazioni, ma Lecco protegge costantemente l’area costringendo Locatelli a tanti tiri dalla media o da tre punti, con percentuali tutt’altro che positive.

Dopo la pausa non cambia come nelle previsioni il tema del match, con Lecco che prende definitivamente il sopravvento, sfruttando Corti e Nicoletti che hanno vita fin troppo facile a livello offensivo.

I nero-blu riescono solo a tratti a trovare continuità nel gioco , accontentandosi ancora di più di tiri dalla lunga distanza senza provare ad “aprire” la statica difesa lecchese.  venendo poi sistematicamente puniti dai “soliti” giocatori avversari, bravi  a sfruttare le dimenticanze difensive locali.

Prestazione sotto tono per i nero-blu , ben diversa da quella dell’andata, seppur con un esito sul tabellone non molto diverso: l’atteggiamento del gruppo è stato troppo discontinuo, e alla lunga questo è risultato un boomerang, seppur contro un avversaria che ha costretto i nostri a fare qualcosa di “diverso” rispetto al solito .

Ora non ci si ferma certo, perchè per i nero-blu non può che continuare il percorso di crescita, e l’iscrizione alla terza fase permetterà a Facoetti e compagni di potersi ancora confrontare e trovare spunti non solo  a livello tecnico, a patto che ci sia da parte dei ragazzi la voglia , dopo tanti mesi, di mettersi ancora in gioco anche nel periodo finale di stagione. Non farlo sarebbe un’occasione persa.

BLU BLU NERO BLU!